Lunedì, 24 Giugno 2019 | Login
Lunedì, 24 Giugno 2019 | Login
LA MONTAGNA SELVAGGIA

LA MONTAGNA SELVAGGIA

BaltoroGondoghoro Pass Trek: un trekking da sogno riservato ad escursionisti esperti ealpinisti, fra sentieri impervi e laghi di ghiaccio.

style="text-align: justify;">

Il K2 è da tanti considerato l’8.000 più impegnativo della catena himalayana e, per il suo coefficiente tecnico e la sua pericolosità, è la vetta che richiede maggior preparazione e perizia. Trovarsi quindi al cospetto con un vero e proprio gigante, ribattezzato Montagna Selvaggia, per la sua difficoltà alpinistica, è una grandissima emozione.

È anche conosciuta come Montagna degli italiani: furono proprio Lacedelli e Compagnoni i primi a raggiungere la sua vetta nel 1954, durante la discussa spedizione guidata da Ardito Desio, a cui diede un contributo fondamentale il grandeWalter Bonatti.

Ma se la vetta del K2 è riservata esclusivamente ad alpinisti professionisti supportati da vere e proprie squadre, esistono trekking -sempre molto impegnativi- adatti anche a non professionisti, a patto che abbiano una grande esperienza di trekking ad alto coefficiente di difficoltà, siano allenati e in ottima salute.

Uno di questi è il circuito del BaltoroGondoghoro, una delle esperienze di trekking e alpinismo più ricche e straordinarie del mondo.

Il percorsoattraversa paesaggi molto vari in uno scenario che si può davvero definire mozzafiato: si passa attraverso i campi di Askole, a 3.000 m di altitudine, e i paesaggi morenici del Baltoro,si superano maestosi ghiacciaima anche paesaggi alpini verdissimi e campi coltivati, rimanendo sempre sui sentieri di pietrisco e ghiaia che si snodano all’ombra delle aguzze vette himalayane, denti di pietra di 7.000 metri.

Dopo l’attraversamento di leggeri ponti di corda e le estenuanti camminate sui ghiacciai, uno dei momenti più memorabili sarà sicuramente la sosta al campo Concordia, nome scelto da Martin Conway in onore di Place de laConcorde a Parigi: da questo spiazzo si gode infatti la miglior vista sulla possente piramide del K2.

Quando i primi raggi del sole del mattino illuminano le nevi perenni della vetta e le tingono d’oro, sembra quasi di poterla sfiorare…

I partecipanti a questa avventura sul tetto del mondo avranno l’occasione per mettersi alla prova con un’esperienza complessa e sfidante, di vero alpinismo, ma anche diconoscerele generose popolazioni locali e diosservare da vicino l’effetto dei cambiamenti climatici: anche a queste altitudini infatti i ghiacciai stanno arretrando e si stanno sciogliendo, modificando velocemente l’aspetto dei paesaggi.

Viaggiaconcarlo, TO ligure specializzato in trekking e viaggi di esplorazione, è uno dei pochi in Italia a proporre questo itinerario complesso: l’esperienza nell’area e in questa tipologia di viaggi lo rendono l’interlocutore ideale per un viaggio che richiede guide esperte e conoscenza approfondita della destinazione.

CAMPO BASE K2: BALTORO GONDOGHORO PASS TREK

23 giorni –partenza 2 agosto2019 – ISCRIZIONI ENTRO IL 31 MAGGIO

Quote a partire da 3.385 €

INCLUSI: VOLO INTERNAZIONALE, pernottamenti, trasferimenti,tutto il necessario per lo svolgimento del trekking, permessi, guide, autorizzazioni e assicurazioni.

NON INCLUSO: visto per il Pakistan, tasse aeroportuali (€ 350 circa), costo extra eccesso bagagli per i portatori (7 euro al Kg) o sui voli, visite a Islamabad, early check in o late check out, spese personali, bevande, mance, costi per cambi di programma dovuti a condizioni meteo, disastri naturali o fattori imprevedibili, tutto quanto non specificato in LA QUOTA INCLUDE

Info:https://drive.google.com/file/d/1ZAHjpDMxhe00TD7jLVBNFIxvvQxKm5EP/view

Per informazioni: www.viaggiaconcarlo.com

Read 20 times