clear

clear

fb twi you insta

FARMIR EMIPREDOL

Yje jo aktivYje jo aktivYje jo aktivYje jo aktivYje jo aktiv
 

Emipredol

cartCoadiuvante delle terapie in caso di:

  • Emicranie
  • Cefalee

CONFEZIONE: Flacone da 100ml

Prodotto incluso nel Registro degli Integratori del MINISTERO DELLA SALUTE,  codice 71467

PRODUTTORE : FARMIR s.r.l. farmaceutica


COMPOSIZIONE:

  • TANACETO: Le sommità fiorite, esercitano un’azione ansiolitica, calmante e preventiva, grazie all’azione dei suoi componenti attivi (tenacetina, tanacetone, tujone, glucosidi, acido gallico, oli essenziali, canfora e borneolo, flavonoidi, tartrati, citrati, tannini, mucillagini), sulle cefalee.
  • PAPAVERO DELLA CALIFORNIA: Le parti aeree del papavero (stelo, fiore) contengono alcaloidi (0,5%) fitosteroli, carotenoidi e flavonoidi che conferiscono alla pianta proprietà sedative. I flavonoidi migliorano anche la circolazione del microcircolo. La pianta ha anche un’azione antispasmodica e analgesica, dovuta alla presenza della chelidonia, che agisce come spasmolitico soprattutto nel mal di testa.
  • GINKGO: Le foglie di Ginkgo biloba contengono terpeni (ginkgolide B), che bloccano la perossidazione lipidica, implicata nell’aggregazione piastrinica e polifenoli e flavonoidi (ginketolo, isinginketolo, bilabetolo, ginkolide) che agiscono sulle membrane cellulari, stabilizzandole e contrastano la formazione di radicali liberi. Particolarmente conosciuta per la sua attività sulla circolazione venosa, arteriosa e capillare, la pianta è ampiamente utilizzata anche come fluidificante del sangue, perché ne diminuisce la viscosità, nella prevenzione di trombi e infarti. Per questa proprietà, il ginkgo aiuta anche l’ossigenazione e il nutrimento dei tessuti, con benefici effetti, in particolare, sull’irrorazione sanguigna dei tessuti celebrali.
  • MENTA PIPERITA: I risultati di uno studio tedesco pubblicato tempo fa su Cephalalgia dai ricercatori dell’Università di Kiel e ripreso successivamente dai ricercatori iraniani della University of Medical Sciences di Shiraz che hanno pubblicato un’atlra ricerca sull’International Journal of Clinical Practice confermando che l’estratto di menta è un efficace rimedio contro emicrania e cefalea di tipo tensivo. Per la precisione, i tedeschi hanno trovato che l’olio essenziale di menta piperita ottiene una significativa riduzione del dolore (40,3%) e gli iraniani hanno visto che anche una soluzione al 10% di mentolo riduce in maniera ugualmente significativa il numero di pazienti affetti da emicrania con aurea. In entrambi i casi si tratta di studi in doppio cieco con controllo placebo e quindi condotti secondi i crismi della scientifica.
  • ROSA CANINA: Una particolare caratteristica della Rosa canina M.G. è la sua azione positiva nella cefalea vasomotoria. Pare infatti che il gemmoderivato agisca favorendo la neutralizzazione della tiramina, la cui liberazione è considerata una delle cause della cefalea. Preziosa nel trattamento delle emicranie e cefalee resistenti alla maggiore parte delle terapie classiche.

MODO D'USO

Assumere mezza goccia pro chilo 2/3 volte al giorno, a seconda della gravità, in un po’ d’acqua per tre mesi. Successivamente assumere mezza goccia pro chilo 1/2 volte al giorno, a seconda della gravità, in un po’ d’acqua per un mese. Successivamente assumere una o mezza goccia pro chilo a giorni alterni per il mese successivo.

In caso di nuovo episodio doloroso, ritornare alla posologia precedente.

Emipredol

Facebook Like Box Genius

Cart

KERKO

Copyright © 2021 FENIXPOST, developed by AgoràFutura.Net - All rights reserved.

Search